Eis-Zwei-Geissebei

Il martedì grasso, vale a dire l’ultimo giorno di Carnevale, i bambini di Rapperswil-Jona festeggiano in modo tradizionale e originale.

25 febbraio 2020

Il martedì grasso, tra il lunedì delle rose e il mercoledì delle ceneri, centinaia di bambini si radunano davanti al municipio di Rapperswil, dove attendono con ansia che, alle 15.15 in punto, si aprano le finestre del municipio e parta la famosa fanfara. Alla domanda del consigliere comunale: “Sind alli mini Buebe doo?” (“Ci sono tutti i miei bambini?”), i più piccoli rispondono a gran voce: “Ja! Eis, zwei, Geissebei!”, che significa qualcosa come “Sì! Uno, due, zampe di capra!” Dopodiché, vengono viziati con la salsiccia svizzera cervelat, panini e panpepato, che qui si chiama “Biberli”. Questo gioco tra il consigliere comunale e i bambini continua per circa mezz’ora, fino a quando tutti i bimbi sono stati riempiti di prelibatezze.

Difficile sapere da quando si celebri questa usanza. Tuttavia, si pensa che sia legata all’assedio e ai saccheggi del 24 febbraio 1350 a Rapperswil da parte di Rudolf Brun (il primo sindaco di Zurigo), durante i quali i benestanti lanciarono cibo dalle finestre delle proprie abitazioni ai bambini e ai concittadini affamati.

Luogo della manifestazione

Hauptplatz
8640 Rapperswil
Calcolare percorso (Google route planner)
Cercare collegamento (www.zvv.ch)

Poliedrica Zurigo

Potrebbero interessarvi anche...