Ampliamento del Museo Nazionale Svizzero

Il Museo Nazionale Svizzero è una chicca particolare per gli appassionati di architettura. Qui si sposano due epoche architettoniche che non potrebbero essere più diverse tra di loro.

  • Architetti: Christ & Gantenbein
    Fine dei lavori: 2016
    Location: di fronte alla Stazione Centrale di Zurigo
  • Particolarità: lo storicismo incontra il modernismo

Arrivando al museo storico-culturale dalla Stazione Centrale, la prima cosa che si nota è la struttura realizzata nel 1898 dall’architetto zurighese Gustav Gull. All’epoca, questi ne approfittò per onorare sé stesso, conferendo alla costruzione simile a un castello una pianta a forma di G (come le sue iniziali). L’edificio accoglie i visitatori con torrette, archi e un’invitante piazza.

Attraversando l’arco del cortile interno, si scopre presto il moderno edificio aggiunto. Realizzato nel 2016 dallo studio di architettura Christ & Gantenbein, con le sue linee decise e le sue superfici dritte, interrotte da finestre a forma di oblò, genera un contrasto straordinario con la parte più vecchia.

L’ala supplementare unisce vecchio e nuovo e permette per la prima volta di compiere un giro completo del museo. Il cortile interno, sorto grazie alla nuova struttura, non è completamente chiuso: sul lato della Limmat, il nuovo elemento si innalza a formare una sorta di ponte. In tal modo, dal cortile interno si schiude la vista sul fiume, mentre all’interno si trovano locali avvincenti per manifestazioni pubbliche e mostre. Naturalmente vale la pena visitare i due edifici anche da dentro! 

Di più sugli architetti

Visualizzare tutta la descrizione Nascondere descrizione

Orario di apertura

Da martedì a domenica 10.00 – 17.00
Giovedì 10.00 – 19.00