Heureka – Jean Tinguely

La prima “macchina a vuoto” di Jean Tinguely si trova in riva al Lago di Zurigo e funziona ancora oggi.

  • Realizzata nel 1964 per l’EXPO
    1a opera pubblica di Tinguely
    Installata nel 1967 sullo Zürichhorn

L’opera

La grande scultura cinetica “Heureka”, realizzata con barre di ferro, ruote di acciaio, dischi e tubi metallici, è stata realizzata da Jean Tinguely nel 1964 per l’EXPO di Losanna. Il titolo “Heureka”, che, in greco antico, esprime gioia per aver trovato soluzione a un problema difficile, ha valenza ironica, dato che la scultura è una macchina senza alcuno scopo. Le “macchine a vuoto” di Tinguely vengono interpretate in tutto il mondo come allegorie della società consumistica e industriale, che si esauriscono per la loro frenetica attività, sfociando nell’assurdo. “Heureka” è stata la prima opera pubblica di Tinguely.

Particolarità

La macchina è tuttora in funzione. Da aprile a metà ottobre, viene azionata tutti i giorni alle 11.00, alle 15.00 e alle 19.00 per 8 minuti ogni volta.

Luogo

Con una splendida vista sul Lago di Zurigo e sulle montagne, “Heureka” occupa una posizione di spicco sullo Zürichhorn. Il prato può essere raggiunto con una delle barche della Limmat, un battello o il tram.

L’autore

Originario del cantone svizzero di Friburgo, Jean Tinguely (1925 – 1991) si è occupato per tutta la vita di cinetica, ovvero dell’energia del movimento. Tinguely è cresciuto a Basilea, dove ha fatto un tirocinio per diventare decoratore ai grandi magazzini Globus. Dopo aver frequentato la scuola di arti applicate, ha vissuto svariati anni a Parigi, dove ha realizzato i suoi primi lavori cinetici. La famosa artista Niki de Saint Phalle è stata la sua seconda moglie dopo l’artista Eva Aeppli.

Visualizzare tutta la descrizione Nascondere descrizione

Orario di apertura

(Orario di attività) Dal 1° aprile al 15 ottobre ogni giorno alle 11.00, 15.00 e 19.00